Il volume nasce nell’ambito della ricerca e della mostra organizzata a Reggio Calabria sul tema Landscape in_Progress: idee e progetti per la Città Metropolitana di Reggio Calabria - responsabili scientifici Ottavio Amaro, Gianfranco Neri e Marina Tornatora. L’istituzione della nuova Città Metropolitana di Reggio Calabria nel 2014 ha riportato all’idea, insieme al fascino e alla sfida, di un atto fondativo accettato come complessità della condizione strutturale della ricerca, luogo di confluenza e di serrato confronto tra discipline diverse. Da qui l’approccio multidisciplinare che percorre le varie sezioni del volume, per superare quella compartimentazione dei saperi in un pensiero contemporaneo che ha davanti sempre di più la crisi dei modelli urbani della modernità̀, incapaci spesso di confrontarsi con gli scenari della limitatezza delle risorse a scala planetaria. L’approccio metodologico è quello di rifuggire da un’idea puramente quantitativa, legata al salto demografico della nuova Città Metropolitana, per concentrarsi sulla ricerca estrattiva dei luoghi, riportati alla loro rappresentazione e quindi a un’esistenza specifica nella costruzione di un nuovo scenario urbano. In questo contesto, i contenuti del volume evidenziano strategie e progetti, articolati in due azioni principali. Una prima azione consiste nell’individuazione della proposta-progetto di Corridoio Verde, elemento fisico morfologico capace di unificare e identificare, in una sorta di archeologia naturale, i territori indeterminati della Città Metropolitana. La seconda azione è quella di classificazione o di lista di ambiti e situazioni paesaggistiche, metodologia efficace sia sul piano dell’affermazione della memoria dei luoghi, che come individuazione della materia concreta su cui operare per un progetto di Città Metropolitana. Insieme agli esiti della ricerca il volume raccoglie, in una visione organica, testi e riflessioni teoriche sulla città a cura dei componenti il comitato scientifico, per concludersi con un’ampia sezione dedicata a una call for paper sottoposta a doppio peer review, che raccoglie contributi progettuali – ricerche, tesi dottorali, tesi di laurea - veri e propri scenari prefigurativi di una possibile Città Metropolitana, da non disperdere nella loro ispirazione utopica e anticipatrice.

Il corridoio verde: una grande infrastruttura per la Città Metropolitana

TORNATORA M.
2015-01-01

Abstract

Il volume nasce nell’ambito della ricerca e della mostra organizzata a Reggio Calabria sul tema Landscape in_Progress: idee e progetti per la Città Metropolitana di Reggio Calabria - responsabili scientifici Ottavio Amaro, Gianfranco Neri e Marina Tornatora. L’istituzione della nuova Città Metropolitana di Reggio Calabria nel 2014 ha riportato all’idea, insieme al fascino e alla sfida, di un atto fondativo accettato come complessità della condizione strutturale della ricerca, luogo di confluenza e di serrato confronto tra discipline diverse. Da qui l’approccio multidisciplinare che percorre le varie sezioni del volume, per superare quella compartimentazione dei saperi in un pensiero contemporaneo che ha davanti sempre di più la crisi dei modelli urbani della modernità̀, incapaci spesso di confrontarsi con gli scenari della limitatezza delle risorse a scala planetaria. L’approccio metodologico è quello di rifuggire da un’idea puramente quantitativa, legata al salto demografico della nuova Città Metropolitana, per concentrarsi sulla ricerca estrattiva dei luoghi, riportati alla loro rappresentazione e quindi a un’esistenza specifica nella costruzione di un nuovo scenario urbano. In questo contesto, i contenuti del volume evidenziano strategie e progetti, articolati in due azioni principali. Una prima azione consiste nell’individuazione della proposta-progetto di Corridoio Verde, elemento fisico morfologico capace di unificare e identificare, in una sorta di archeologia naturale, i territori indeterminati della Città Metropolitana. La seconda azione è quella di classificazione o di lista di ambiti e situazioni paesaggistiche, metodologia efficace sia sul piano dell’affermazione della memoria dei luoghi, che come individuazione della materia concreta su cui operare per un progetto di Città Metropolitana. Insieme agli esiti della ricerca il volume raccoglie, in una visione organica, testi e riflessioni teoriche sulla città a cura dei componenti il comitato scientifico, per concludersi con un’ampia sezione dedicata a una call for paper sottoposta a doppio peer review, che raccoglie contributi progettuali – ricerche, tesi dottorali, tesi di laurea - veri e propri scenari prefigurativi di una possibile Città Metropolitana, da non disperdere nella loro ispirazione utopica e anticipatrice.
978-88-492-3168-7
Città , periferia, ibrido, infrastruttura, post-urbano, isotropia, natura
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/11296
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact