Potere discrezionale e recesso nei contratti pubblici