La riflessione sul progetto dei Padiglioni si sofferma sull’associazione tra architettura effimera e idea di “classico”, individuando quelle opere che hanno meglio interpretato questa apparente antinomia. Il contributo si inserisce in una indagine più ampia sul tema dei Padiglione nel pensiero architettonico, che per la sua condizione di indipendenza da un contesto conferma le sue straordinarie potenzialità per sperimentazioni, sconfinamenti sintattici e esercitazioni grammaticali. La sua rilevante componente iconica rivela quel traghettamento epocale, intercorso negli ultimi trent’anni, da un’architettura nella quale il costruire per “comunicare” “diventa prioritario rispetto a quello di risolvere un problema, segnando in sostanza, nell’Occidente, il passaggio dal paradigma meccanico a quello digitale (Immateriale) della società e della produzione.”

Classicismo effimero

Tornatora M.
2016-01-01

Abstract

La riflessione sul progetto dei Padiglioni si sofferma sull’associazione tra architettura effimera e idea di “classico”, individuando quelle opere che hanno meglio interpretato questa apparente antinomia. Il contributo si inserisce in una indagine più ampia sul tema dei Padiglione nel pensiero architettonico, che per la sua condizione di indipendenza da un contesto conferma le sue straordinarie potenzialità per sperimentazioni, sconfinamenti sintattici e esercitazioni grammaticali. La sua rilevante componente iconica rivela quel traghettamento epocale, intercorso negli ultimi trent’anni, da un’architettura nella quale il costruire per “comunicare” “diventa prioritario rispetto a quello di risolvere un problema, segnando in sostanza, nell’Occidente, il passaggio dal paradigma meccanico a quello digitale (Immateriale) della società e della produzione.”
9788849233438
padiglione, effimero, classico, immateriale
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/11610
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact