The kingdom of Naples, as it is known, was acquired by the Crown of Spain in 1504 and as Viceregno it will be part of the Spanish empire for more than two centuries. The empire between the 16th and 17th centuries was faced with various challenges, both internal and boundary, particularly maritime, attacked by the Ottoman expansion. Urban and coastal fortification plans were prepared and put in place to defend the territory. Calabria was also a participant in this effort, which the Viceroys directed and followed from Naples, with the approval of Madrid. The study is aimed at the projects and achievements implemented in the chronological period under review in Calabria Ultra, current provinces of Reggio Calabria, Vibo Valentia, Catanzaro and Crotone. Particular attention will be paid to coastal defense plans with the design of new towers, while providing pertinent data on renovations and new fortification constructions, be they urban boundaries and / or castles in state-owned or feudal cities, which integrate defensive projects of the coasts. It is important to highlight how the types adopted are consistent with coherent implementations implemented in the extended territory of the empire, thus declaring widespread knowledge and cultural identity in the Europe of the time.

Il regno di Napoli, com'è noto, dal 1504 fu acquisito dalla Corona di Spagna e come Viceregno farà parte per oltre due secoli dell’impero spagnolo. L’impero tra XVI e XVII secolo si trovò a fronteggiare diverse sfide, sia interne che ai confini, in particolare marittimi, attaccati dall’espansione ottomana. Piani di fortificazioni urbane e costiere furono approntati e messi in atto per difendere il territorio. Anche la Calabria fu partecipe di questo sforzo, che i Viceré orientarono e seguirono da Napoli, con l’approvazione di Madrid. Lo studio è rivolto ai progetti e alle realizzazioni attuate nel periodo cronologico in esame in Calabria Ultra, attuali province di Reggio Calabria, Vibo Valentia, Catanzaro e Crotone. Si porrà attenzione, in particolare, ai piani di difesa costiera con la progettazione di nuove torri, fornendo nel contempo dati pertinenti le ristrutturazioni e le nuove costruzioni di fortificazioni, siano esse cinte urbiche e/o castelli in città demaniali o feudali, che integrano i progetti difensivi dei litorali. Si ritiene importante evidenziare come le tipologie adottate risultano coerenti con coeve realizzazioni attuate nell’esteso territorio dell’impero, dichiarando così conoscenze diffuse e identità culturale nell’Europa del tempo.

Piani di fortificazione in Calabria Ultra tra XVI e XVII secolo

MARTORANO, Francesca
2020

Abstract

Il regno di Napoli, com'è noto, dal 1504 fu acquisito dalla Corona di Spagna e come Viceregno farà parte per oltre due secoli dell’impero spagnolo. L’impero tra XVI e XVII secolo si trovò a fronteggiare diverse sfide, sia interne che ai confini, in particolare marittimi, attaccati dall’espansione ottomana. Piani di fortificazioni urbane e costiere furono approntati e messi in atto per difendere il territorio. Anche la Calabria fu partecipe di questo sforzo, che i Viceré orientarono e seguirono da Napoli, con l’approvazione di Madrid. Lo studio è rivolto ai progetti e alle realizzazioni attuate nel periodo cronologico in esame in Calabria Ultra, attuali province di Reggio Calabria, Vibo Valentia, Catanzaro e Crotone. Si porrà attenzione, in particolare, ai piani di difesa costiera con la progettazione di nuove torri, fornendo nel contempo dati pertinenti le ristrutturazioni e le nuove costruzioni di fortificazioni, siano esse cinte urbiche e/o castelli in città demaniali o feudali, che integrano i progetti difensivi dei litorali. Si ritiene importante evidenziare come le tipologie adottate risultano coerenti con coeve realizzazioni attuate nell’esteso territorio dell’impero, dichiarando così conoscenze diffuse e identità culturale nell’Europa del tempo.
The kingdom of Naples, as it is known, was acquired by the Crown of Spain in 1504 and as Viceregno it will be part of the Spanish empire for more than two centuries. The empire between the 16th and 17th centuries was faced with various challenges, both internal and boundary, particularly maritime, attacked by the Ottoman expansion. Urban and coastal fortification plans were prepared and put in place to defend the territory. Calabria was also a participant in this effort, which the Viceroys directed and followed from Naples, with the approval of Madrid. The study is aimed at the projects and achievements implemented in the chronological period under review in Calabria Ultra, current provinces of Reggio Calabria, Vibo Valentia, Catanzaro and Crotone. Particular attention will be paid to coastal defense plans with the design of new towers, while providing pertinent data on renovations and new fortification constructions, be they urban boundaries and / or castles in state-owned or feudal cities, which integrate defensive projects of the coasts. It is important to highlight how the types adopted are consistent with coherent implementations implemented in the extended territory of the empire, thus declaring widespread knowledge and cultural identity in the Europe of the time.
Keywords: Calabria Ultra, coastal towers, fortification plans
Parole chiave: Calabria Ultra, torri costiere, piani di fortificazione
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Martorano_2020_Piani di fortificazione_editor.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.66 MB
Formato Adobe PDF
1.66 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/11902
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact