The study focuses on the Byzantine churches of Mount Kissavos (Thessaly, Greece) and is part of a wider research project on Eastern Christian architecture in the central Mediterranean, between the ninth and sixteenth centuries. In particular, this paper presents a research on 14 Byzantine churches located on the eastern slopes of Mount Kissavos (north of Larissa, Thessaly), second monastic site of the region after Meteora. The characteristics of the territory and its geographical position has favored the settlement since the ninth century of a dense monastic community. In 1083, during a military campaign against the Normans, the Byzantine emperor Alexius Comnenus passed through the area and encouraged the organisation of coenobs. The cenobitic organization underwent an irreversible crisis starting from the fourteenth century; many settlements have been destroyed or submerged by dense vegetation. The recent tourist development of the region has encouraged the discovery of traces of that flourishing period, object of study mainly by archaeologists of the Superintendency of Larissa and the University of Volos.The research methodology is based on the following points: - instrumental survey (laser scanner and photogrammetry) and construction of the digital model; - elaboration of a form suitable for the synoptic comparison of the 14 Byzantine churches of Mount Kissavos, based mainly on the morphological, typological, constructive and iconographic and decorative aspects; - integrated communication based mainly on new media, in line with the directives of the European programs for research and innovation. The target of the research is to build an information system (which can be consulted on-line) intended both for scholars and for a wider public, based on the description of the current condition of the churches and on the virtual reconstruction of damaged or removed elements (digital anastylosis, holographic projections, in situ and remote virtual visits, etc.).

Lo studio ha per tema le chiese bizantine del monte Kissavos (Tessaglia, Grecia) e si inserisce in un progetto di ricerca più ampio, dedicato all'architettura religiosa orientale nel Mediterraneo centrale, fra il IX e il XVI secolo. In particolare, il saggio illustra una ricerca su 14 chiese bizantine poste sul versante orientale del monte Kissavos (a nord di Larissa, Tessaglia), secondo sito monastico della regione dopo Meteora. La natura del territorio e la sua posizione geografica ha favorito l'insediamento fin dal IX secolo di una fitta comunità monastica. Nel 1083, durante una campagna militare contro i Normanni, l'imperatore bizantino Alessio Comneno attraversò la zona e favorì l'organizzazione di cenobi. L'organizzazione cenobitica subì una crisi irreversibile a partire dal XIV secolo; molti insediamenti sono andati distrutti o sommersi dalla fitta vegetazione. Il recente sviluppo turistico della zona ha favorito la continua scoperta di tracce di quel periodo fiorente, oggetto di studio prevalentemente da parte di archeologi della Soprintendenza di Larissa e dell'Università di Volos. La metodologia di ricerca è basata sui seguenti punti: - rilievo con tecniche strumentali (laser scanner e fotogrammetria) e costruzione del modello digitale; - elaborazione di una scheda adatta al confronto sinottico delle 14 chiese bizantine del monte Kissavos, basata prevalentemente sugli aspetti morfologici, tipologici, costruttivi e degli apparati iconografici e decorativi; - comunicazione integrata basata prevalentemente sui new media, in linea con le direttive dei Programmi europei per la ricerca e l’innovazione. La ricerca si propone di costruire un sistema informativo (consultabile on-line) destinato sia agli studiosi che a un pubblico più ampio, basato sulla descrizione delle condizioni attuali delle chiese e sulla ricostruzione virtuale degli elementi danneggiati o rimossi (anastilosi digitale, proiezioni olografiche, visite virtuali in situ e in remoto, ecc.).

Le chiese bizantine del monte Kissavos (Tessaglia, Grecia). Rilievo, analisi grafica, comunicazione / The Byzantine churches of Mount Kissavos (Thessaly, Greece). Survey, analysis, communication

Marinella Arena
;
Daniele Colistra
;
Domenico Mediati
2019

Abstract

Lo studio ha per tema le chiese bizantine del monte Kissavos (Tessaglia, Grecia) e si inserisce in un progetto di ricerca più ampio, dedicato all'architettura religiosa orientale nel Mediterraneo centrale, fra il IX e il XVI secolo. In particolare, il saggio illustra una ricerca su 14 chiese bizantine poste sul versante orientale del monte Kissavos (a nord di Larissa, Tessaglia), secondo sito monastico della regione dopo Meteora. La natura del territorio e la sua posizione geografica ha favorito l'insediamento fin dal IX secolo di una fitta comunità monastica. Nel 1083, durante una campagna militare contro i Normanni, l'imperatore bizantino Alessio Comneno attraversò la zona e favorì l'organizzazione di cenobi. L'organizzazione cenobitica subì una crisi irreversibile a partire dal XIV secolo; molti insediamenti sono andati distrutti o sommersi dalla fitta vegetazione. Il recente sviluppo turistico della zona ha favorito la continua scoperta di tracce di quel periodo fiorente, oggetto di studio prevalentemente da parte di archeologi della Soprintendenza di Larissa e dell'Università di Volos. La metodologia di ricerca è basata sui seguenti punti: - rilievo con tecniche strumentali (laser scanner e fotogrammetria) e costruzione del modello digitale; - elaborazione di una scheda adatta al confronto sinottico delle 14 chiese bizantine del monte Kissavos, basata prevalentemente sugli aspetti morfologici, tipologici, costruttivi e degli apparati iconografici e decorativi; - comunicazione integrata basata prevalentemente sui new media, in linea con le direttive dei Programmi europei per la ricerca e l’innovazione. La ricerca si propone di costruire un sistema informativo (consultabile on-line) destinato sia agli studiosi che a un pubblico più ampio, basato sulla descrizione delle condizioni attuali delle chiese e sulla ricostruzione virtuale degli elementi danneggiati o rimossi (anastilosi digitale, proiezioni olografiche, visite virtuali in situ e in remoto, ecc.).
978-88-492-3762-7
The study focuses on the Byzantine churches of Mount Kissavos (Thessaly, Greece) and is part of a wider research project on Eastern Christian architecture in the central Mediterranean, between the ninth and sixteenth centuries. In particular, this paper presents a research on 14 Byzantine churches located on the eastern slopes of Mount Kissavos (north of Larissa, Thessaly), second monastic site of the region after Meteora. The characteristics of the territory and its geographical position has favored the settlement since the ninth century of a dense monastic community. In 1083, during a military campaign against the Normans, the Byzantine emperor Alexius Comnenus passed through the area and encouraged the organisation of coenobs. The cenobitic organization underwent an irreversible crisis starting from the fourteenth century; many settlements have been destroyed or submerged by dense vegetation. The recent tourist development of the region has encouraged the discovery of traces of that flourishing period, object of study mainly by archaeologists of the Superintendency of Larissa and the University of Volos.The research methodology is based on the following points: - instrumental survey (laser scanner and photogrammetry) and construction of the digital model; - elaboration of a form suitable for the synoptic comparison of the 14 Byzantine churches of Mount Kissavos, based mainly on the morphological, typological, constructive and iconographic and decorative aspects; - integrated communication based mainly on new media, in line with the directives of the European programs for research and innovation. The target of the research is to build an information system (which can be consulted on-line) intended both for scholars and for a wider public, based on the description of the current condition of the churches and on the virtual reconstruction of damaged or removed elements (digital anastylosis, holographic projections, in situ and remote virtual visits, etc.).
Kissavos Mount; Byzantine Architecture; Survey
Monte Kissavos; Architettura bizantina; Rilievo
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
ARENA_2019_RIFLESSIONI_LECHIESE_editor.pdf

non disponibili

Descrizione: Versione dell'editore
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 4.11 MB
Formato Adobe PDF
4.11 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/12282
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact