Grazie alla sua sostenibilità ambientale e alle sue prestazioni energetiche, l'idrogeno è oggi oggetto di crescente interesse: il suo uso può infatti rivolgersi a molteplici settori e applicazioni dell'energia, tra quelli stazionari, mobili e trasportabili, fornendo energia in un ampio range di potenze, dalle microfonti per piccoli dispositivi alle centrali di grossa potenza. Come esempi di sfruttamento della tecnologia dell'idrogeno nel lavoro vengono descritti due casi studio, rispettivamente un'applicazione stazionaria ed una mobile. Il primo è costituito da un impianto fotovoltaico in cui l'accumulo è realizzato utilizzando idrogeno elettrolitico, successivamente convertito in energia elettrica in celle a combustibile. Il secondo consiste in un innovativo prototipo di UAV (Unmanned Aerial Vehicle), un velivolo ad ala fissa alimentato da fuel cell a idrogeno per volo in alta quota (oltre i 3.000 m), da utilizzare per il monitoraggio delle emissioni del vulcano Etna. Il velivolo potrà avere inoltre utili applicazioni per l'osservazione, il controllo e la gestione del territorio (es. prevenzione di calamità naturali), per funzioni di primo soccorso e altro, rivolgendosi ai mercati dell'aeronautica, dei trasporti, della salute, ecc..

Due applicazioni dell’uso dell’idrogeno: un sistema per la produzione elettrolitica da fonte rinnovabile e riconversione in energia elettrica in fuel cell ed un prototipo di drone per volo in alta atmosfera alimentato a fuel cell

C. Marino;A. Nucara;M. Pietrafesa
2022

Abstract

Grazie alla sua sostenibilità ambientale e alle sue prestazioni energetiche, l'idrogeno è oggi oggetto di crescente interesse: il suo uso può infatti rivolgersi a molteplici settori e applicazioni dell'energia, tra quelli stazionari, mobili e trasportabili, fornendo energia in un ampio range di potenze, dalle microfonti per piccoli dispositivi alle centrali di grossa potenza. Come esempi di sfruttamento della tecnologia dell'idrogeno nel lavoro vengono descritti due casi studio, rispettivamente un'applicazione stazionaria ed una mobile. Il primo è costituito da un impianto fotovoltaico in cui l'accumulo è realizzato utilizzando idrogeno elettrolitico, successivamente convertito in energia elettrica in celle a combustibile. Il secondo consiste in un innovativo prototipo di UAV (Unmanned Aerial Vehicle), un velivolo ad ala fissa alimentato da fuel cell a idrogeno per volo in alta quota (oltre i 3.000 m), da utilizzare per il monitoraggio delle emissioni del vulcano Etna. Il velivolo potrà avere inoltre utili applicazioni per l'osservazione, il controllo e la gestione del territorio (es. prevenzione di calamità naturali), per funzioni di primo soccorso e altro, rivolgendosi ai mercati dell'aeronautica, dei trasporti, della salute, ecc..
978-88-9392-375-0
idrogeno; sistemi di accumulo; fuel cell; Unmanned Aerial Vehicle (UAV); fotovoltaico
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/129689
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact