The regulation of public contracts is affected more than any other area of the legal system by the influence of European Union law. The latter outlines procurement institutions and procedures in accordance with principles and logic that are not always consistent with those accepted in the national legal tradition. The asymmetry between the two legal systems generates inevitable stretch marks when transposing supranational law, increasing a constant phenomenon of the proliferation of antinomies that has characterized the matter for decades. The central theme of this analysis is the identification of the multitude of factors, endogenous and exogenous, which contribute to trigger this process. Specifically, the characteristics of the multi-level legal systems will be exposed and highlighted the salient features of the evolution of national legislation in the field of public contracts due to the development of the so-called «multi-centric regulation», in the double meaning of «internal pluricentrism» and «external». An autonomous discussion will then be devoted to the goldplating technique, the wide use of which shows a different cultural conception of the two legal systems with regard to the issue of freedom to be recognised by Member States and competing economic operators in determining the procedures for carrying out tendering procedures, and the possibility of setting qualitative and quantitative limits on the use of institutions of European origin. Finally, the research is completed by an analysis of some of the most relevant case law cases that have emerged in recent years in the national jurisprudence and in the European Courts, which are paradigmatic examples of the phenomenon in speech and of the remedies practicable to reach its elimination or, at least, an acceptable marginalization

La disciplina della contrattualistica pubblica risente più di ogni altro settore dell’ordinamento giuridico dell’influenza del diritto dell’Unione europea. Quest’ultimo plasma istituti e procedure di gara secondo principi e logiche non sempre consonanti rispetto a quelle accolte nella tradizione giuridica nazionale. L’asimmetria tra i due ordinamenti genera delle inevitabili smagliature in sede di recepimento del diritto sovranazionale, alimentando quel costante fenomeno di proliferazione di antinomie che oramai da decenni caratterizza la materia. Il tema centrale della presente trattazione è rappresentato dall’individuazione di quella moltitudine di fattori, endogeni ed esogeni, che contribuiscono ad innescare questo processo. Specificamente, verranno esposti i caratteri propri degli ordinamenti giuridici multilivello ed evidenziati i tratti salienti dell’evoluzione della legislazione nazionale in tema di contratti pubblici dovuta allo sviluppo del cosiddetto «pluricentrismo normativo», nella duplice declinazione di «pluricentrismo interno» ed «esterno». Un’autonoma trattazione verrà poi dedicata alla tecnica del goldplating, il cui ampio utilizzo mostra una differente concezione culturale dei due ordinamenti giuridici rispetto al tema della libertà da riconoscersi agli Stati membri ed ai soggetti aggiudicatori nella determinazione delle modalità di svolgimento delle procedure di gara, nonché alla possibilità di porre dei limiti quali-quantitativi all’utilizzo di istituti di matrice europea. La ricerca viene infine completata dall’analisi di alcuni dei casi giurisprudenziali più rilevanti emersi negli ultimi anni nella giurisprudenza nazionale e delle Corti europee, che rappresentano esempi paradigmatici del fenomeno in discorso e dei rimedi praticabili per giungere alla sua elisione o, quantomeno, ad una accettabile marginalizzazione

Antinomie tra il diritto europeo dei contratti pubblici e la disciplina di attuazione nell'ordinamento interno / Scaramuzzino, Daniele. - (2022 Oct 18).

Antinomie tra il diritto europeo dei contratti pubblici e la disciplina di attuazione nell'ordinamento interno

2022-10-18

Abstract

La disciplina della contrattualistica pubblica risente più di ogni altro settore dell’ordinamento giuridico dell’influenza del diritto dell’Unione europea. Quest’ultimo plasma istituti e procedure di gara secondo principi e logiche non sempre consonanti rispetto a quelle accolte nella tradizione giuridica nazionale. L’asimmetria tra i due ordinamenti genera delle inevitabili smagliature in sede di recepimento del diritto sovranazionale, alimentando quel costante fenomeno di proliferazione di antinomie che oramai da decenni caratterizza la materia. Il tema centrale della presente trattazione è rappresentato dall’individuazione di quella moltitudine di fattori, endogeni ed esogeni, che contribuiscono ad innescare questo processo. Specificamente, verranno esposti i caratteri propri degli ordinamenti giuridici multilivello ed evidenziati i tratti salienti dell’evoluzione della legislazione nazionale in tema di contratti pubblici dovuta allo sviluppo del cosiddetto «pluricentrismo normativo», nella duplice declinazione di «pluricentrismo interno» ed «esterno». Un’autonoma trattazione verrà poi dedicata alla tecnica del goldplating, il cui ampio utilizzo mostra una differente concezione culturale dei due ordinamenti giuridici rispetto al tema della libertà da riconoscersi agli Stati membri ed ai soggetti aggiudicatori nella determinazione delle modalità di svolgimento delle procedure di gara, nonché alla possibilità di porre dei limiti quali-quantitativi all’utilizzo di istituti di matrice europea. La ricerca viene infine completata dall’analisi di alcuni dei casi giurisprudenziali più rilevanti emersi negli ultimi anni nella giurisprudenza nazionale e delle Corti europee, che rappresentano esempi paradigmatici del fenomeno in discorso e dei rimedi praticabili per giungere alla sua elisione o, quantomeno, ad una accettabile marginalizzazione
Settore IUS/10 - DIRITTO AMMINISTRATIVO
MANGANARO, Francesco
GORASSINI, Attilio
Doctoral Thesis
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Scaramuzzino Daniele.pdf

accesso aperto

Tipologia: Tesi di dottorato
Licenza: DRM non definito
Dimensione 1.68 MB
Formato Adobe PDF
1.68 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/131186
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact