Il meccanismo della rappresentazione ovvero come entrare in "altri" luoghi