Il percorso educativo e esperienziale intrapreso per come programmato per il progetto pilota « RCmetrocitizens in transition » nell’Accordo tra Mi.Te (Ministero della Transizione Ecologica) e Città Metropolitana di Reggio Calabria, per l’attuazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile – Agenda2030, ha di fatto realizzato quel processo di territorializzazione e narrazione, di cui la sostenibilità negli ultimi 20 anni ha tentato ogni forma di promozione e trasferimento alle comunità globali del pianeta, attraverso delle azioni locali. Intraprendere processi di « conoscenza aperta », con azioni dirette su una generazione di cittadini, studenti, professionisti, significa contribuire a quel pensiero « sulle generazioni future » capace di interessarsi della qualità e conservazione, rigenerazione dei sistemi naturali e antropizzati dei nostri territori, favorendo un protagonismo condiviso e collettivo, in cui i 17 goals dell’Agenda 2030, individuati dall’ONU nel 2015, si affidano al cambiamento in atto, negli anni che ormai sono molto prossimi al 2030 e anche oltre, 2050, 2085. La formazione di qualità, nei suoi percorsi di competenze e trasferimento, proposta negli anni 2019-2022 da ABITAlab del Dipartimento di Architettura e Territorio dell’Università Mediterranea, con attività programmate e condivise con gli studenti delle scuole secondarie, degli atelier progettuali della Scuola di Architettura, attraverso i seminari divulgativi e tecnici per cittadini, associazioni e addetti degli enti, ha direttamente fornito il calibro del valore della conoscenza e del ivello di consapevolezza, sui temi ambientali, non solo come emergenza, ma come fenomeno contemporaneo e nuovo stato dell’abitare, attraverso un’interlocuzione diretta di tutti coloro che hanno partecipato a questo processo di crescita e di narrazione verso la sostenibilità e la transizione ecologica e digitale. Un continuo co-design di governance tra enti e comunità pro-attive

Agire per la sostenibilità: processi per la transizione ecologica e trasformazioni dell’ambiente nella formazione di qualità

Consuelo Nava
2022-01-01

Abstract

Il percorso educativo e esperienziale intrapreso per come programmato per il progetto pilota « RCmetrocitizens in transition » nell’Accordo tra Mi.Te (Ministero della Transizione Ecologica) e Città Metropolitana di Reggio Calabria, per l’attuazione della Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile – Agenda2030, ha di fatto realizzato quel processo di territorializzazione e narrazione, di cui la sostenibilità negli ultimi 20 anni ha tentato ogni forma di promozione e trasferimento alle comunità globali del pianeta, attraverso delle azioni locali. Intraprendere processi di « conoscenza aperta », con azioni dirette su una generazione di cittadini, studenti, professionisti, significa contribuire a quel pensiero « sulle generazioni future » capace di interessarsi della qualità e conservazione, rigenerazione dei sistemi naturali e antropizzati dei nostri territori, favorendo un protagonismo condiviso e collettivo, in cui i 17 goals dell’Agenda 2030, individuati dall’ONU nel 2015, si affidano al cambiamento in atto, negli anni che ormai sono molto prossimi al 2030 e anche oltre, 2050, 2085. La formazione di qualità, nei suoi percorsi di competenze e trasferimento, proposta negli anni 2019-2022 da ABITAlab del Dipartimento di Architettura e Territorio dell’Università Mediterranea, con attività programmate e condivise con gli studenti delle scuole secondarie, degli atelier progettuali della Scuola di Architettura, attraverso i seminari divulgativi e tecnici per cittadini, associazioni e addetti degli enti, ha direttamente fornito il calibro del valore della conoscenza e del ivello di consapevolezza, sui temi ambientali, non solo come emergenza, ma come fenomeno contemporaneo e nuovo stato dell’abitare, attraverso un’interlocuzione diretta di tutti coloro che hanno partecipato a questo processo di crescita e di narrazione verso la sostenibilità e la transizione ecologica e digitale. Un continuo co-design di governance tra enti e comunità pro-attive
978-88-255-4040-6
ecological transition, goal4, assessment, voluntary local review, knowledge open
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/131973
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact