l'occasione dell'Istituzione della città metropolitana di Reggio Calabria obbliga ad una riflessione sui fattori di metropolizzazione ancorchè la città non rientra nella dimensione demografica tipica delle metropoli, nè in un'area metropolitana che ne definisce i rapporti territoriali in termini economici forti e strutturati.Nonostante questa prima analisi (che offre spunto per una riflessione e uso dei termini alla luce della riforma costituzionale), la città nel rapporto complesso e irrisolto in termini di area vasta regionale e dell'Area dello Stretto- interregionale- e la Città di Messina (anchessa metropolitana),ha una grande opportunità da giocare a livello nazionale e meridionale: costruire una strategia che la identifichi e connoti come città metropolitana con una "intelligenza Territoriale" di nodo di servizi e altre peculiarità, e integrare l'Area dello Stretto nel sistema nazionale.Da questa analisi il saggio illustra come sia cambiato l'approccio alla definizione del ruolo delle città metropolitane nello spazio europeo (in termini di competitività, di servizi, e altro) e quali siano gli indicatori di funzioni e servizi materiali e immateriali che ricoprono ruoli nella dimensione attrattiva delle città-nodo nel sistema dei flussi (di mobilità, di investimenti, di internazionalizzazione, etcc). ciò è illustrato con esempi di grandi gittà europee. Infine si individuano modalità operative e strategie per costruire la carta di identità di Reggio Metropolitana. La ricerca è stata sviluppata nel corso degli anni e il saggio ne rappresenta una sintesi.

Costruire la città metropolitana di Reggio Calabria:fattori di metropolizzazione e creatività come dimensione strategica della politica urbana

MORACI, Francesca
2013

Abstract

l'occasione dell'Istituzione della città metropolitana di Reggio Calabria obbliga ad una riflessione sui fattori di metropolizzazione ancorchè la città non rientra nella dimensione demografica tipica delle metropoli, nè in un'area metropolitana che ne definisce i rapporti territoriali in termini economici forti e strutturati.Nonostante questa prima analisi (che offre spunto per una riflessione e uso dei termini alla luce della riforma costituzionale), la città nel rapporto complesso e irrisolto in termini di area vasta regionale e dell'Area dello Stretto- interregionale- e la Città di Messina (anchessa metropolitana),ha una grande opportunità da giocare a livello nazionale e meridionale: costruire una strategia che la identifichi e connoti come città metropolitana con una "intelligenza Territoriale" di nodo di servizi e altre peculiarità, e integrare l'Area dello Stretto nel sistema nazionale.Da questa analisi il saggio illustra come sia cambiato l'approccio alla definizione del ruolo delle città metropolitane nello spazio europeo (in termini di competitività, di servizi, e altro) e quali siano gli indicatori di funzioni e servizi materiali e immateriali che ricoprono ruoli nella dimensione attrattiva delle città-nodo nel sistema dei flussi (di mobilità, di investimenti, di internazionalizzazione, etcc). ciò è illustrato con esempi di grandi gittà europee. Infine si individuano modalità operative e strategie per costruire la carta di identità di Reggio Metropolitana. La ricerca è stata sviluppata nel corso degli anni e il saggio ne rappresenta una sintesi.
9788864941202
città metropolitana area metropolitana; competitività e strategia; polica urbana e creatività
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/13267
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact