Esiste ancora oggi un gap teorico tra i modelli di sviluppo economico locale e le realtà territoriali, dove fenomeni spontanei di “specializzazione delle aree”, come quelle di fatto costituite dai distretti culturali creatisi senza una esplicita programmazione, anticipano le teorie economiche divenendo solo ex post oggetto di studio e di ricerca. I pochi modelli disponibili si concentrano sull’ipotesi che la crescita registrata sia prevalentemente determinata da settori di tipo tradable, tendenzialmente manifatturiero e servizi di mercato. Si sono trascurati infatti gli effetti sullo sviluppo economico locale di interventi basati sull’enfatizzazione di vantaggi competitivi in settori di tipo non tradable, quali i servizi alla persona e il più generale tema della valorizzazione del territorio e, in particolare, dei sistemi culturali territoriali. Il paper propone un percorso metodologico per delineare, a partire da una base contabile e valutativa, una strategia di sviluppo locale fondata contestualmente su: 1. rilevazione, ovvero conoscenza sul campo e valutazione di risorse culturali e ambientali; 2.azioni di conservazione e rigenerazione ovvero modalità d’uso sostenibili per la sistematica messa in valore dell’asset di pregio presente in un potenziale distretto culturale.

Sistemi valutativi e strategie di sviluppo nei distretti culturali

MUSOLINO, Mariangela
2007

Abstract

Esiste ancora oggi un gap teorico tra i modelli di sviluppo economico locale e le realtà territoriali, dove fenomeni spontanei di “specializzazione delle aree”, come quelle di fatto costituite dai distretti culturali creatisi senza una esplicita programmazione, anticipano le teorie economiche divenendo solo ex post oggetto di studio e di ricerca. I pochi modelli disponibili si concentrano sull’ipotesi che la crescita registrata sia prevalentemente determinata da settori di tipo tradable, tendenzialmente manifatturiero e servizi di mercato. Si sono trascurati infatti gli effetti sullo sviluppo economico locale di interventi basati sull’enfatizzazione di vantaggi competitivi in settori di tipo non tradable, quali i servizi alla persona e il più generale tema della valorizzazione del territorio e, in particolare, dei sistemi culturali territoriali. Il paper propone un percorso metodologico per delineare, a partire da una base contabile e valutativa, una strategia di sviluppo locale fondata contestualmente su: 1. rilevazione, ovvero conoscenza sul campo e valutazione di risorse culturali e ambientali; 2.azioni di conservazione e rigenerazione ovvero modalità d’uso sostenibili per la sistematica messa in valore dell’asset di pregio presente in un potenziale distretto culturale.
978-88-496-1911-9
Valutazione degli assets culturali, modelli di sviluppo economico locale, distretti culturali
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Musolino SIEV Volume 2007.pdf

solo utenti autorizzati

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 9.64 MB
Formato Adobe PDF
9.64 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/13287
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact