Estraneità all'oggetto sociale e offesa nella bancarotta per distrazione