Oggetto del contributo proposto pone l’attenzione all’insieme di trasformazioni ed iniziative di varia natura, infrastrutturale, culturale, etc… che stanno interessando un Comune della Calabria, Tropea (VV). Tale realtà è emblematica della peculiare situazione della Regione, caratterizzata da insediamenti piccoli e piccolissimi, Tropea conta circa 7000 abitanti su 3,5 kmq., con la città maggiore, Reggio Calabria, con appena 179.000 residenti. Centri, quindi, che non possono godere delle opportunità di vicinanza presenti in altri territori, non vi sono grandi città o metropoli con cui dialogare. La inefficace rete infrastrutturale di collegamenti sia esterni che interni la regione rende ancor più grave la situazione.Tutto questo in aree che sono in una condizione di post-modernità senza essere passati per la fase moderna.. Ovvero diffusa assenza sia di capitale fisso sociale, sia di servizi, e sia spesso di consapevolezza dei diritti di cittadinanza e di visione della città e dello spazio come bene collettivo da coniugare con l’interesse del singolo. 2 La finalità del paper consiste, attraverso una visione critica delle proposte in cantiere od in atto, nel tracciare possibili ipotesi di sviluppo ed individuare le linee guida per un corretto governo del territorio, considerando la forte valenza ambientale, le ricche testimonianze storiche e quindi le rilevanti potenzialità dell’area in ambito culturale, paesaggistico, turistico. Uno degli obiettivi è quello della necessità di ripensare l’identità di questi luoghi, caratterizzati per l’assenza di modernità, però immersi nelle più vaste mutazioni globali. Un percorso di ricerca che da tempo si sta seguendo attento a comprendere il rapporto tra realtà con forti valenze storiche ed ambientali e le pressanti spinte alla trasformazione legate alla contemporaneità. Considerando questo caso come paradigmatico di una diffusa condizione territoriale, espressione dei processi di antropizzazione contemporanei, si intende elaborare un modello interpretativo/progettuale che mentre enfatizza le condizioni/vincoli “al contorno” pone l’accento sulle modalità/partecipazione della formazione delle scelte.

Recupero e riqualificazione urbana, in aree minori e non, nell’epoca della globalizzazione

ARAGONA, Stefano
2006

Abstract

Oggetto del contributo proposto pone l’attenzione all’insieme di trasformazioni ed iniziative di varia natura, infrastrutturale, culturale, etc… che stanno interessando un Comune della Calabria, Tropea (VV). Tale realtà è emblematica della peculiare situazione della Regione, caratterizzata da insediamenti piccoli e piccolissimi, Tropea conta circa 7000 abitanti su 3,5 kmq., con la città maggiore, Reggio Calabria, con appena 179.000 residenti. Centri, quindi, che non possono godere delle opportunità di vicinanza presenti in altri territori, non vi sono grandi città o metropoli con cui dialogare. La inefficace rete infrastrutturale di collegamenti sia esterni che interni la regione rende ancor più grave la situazione.Tutto questo in aree che sono in una condizione di post-modernità senza essere passati per la fase moderna.. Ovvero diffusa assenza sia di capitale fisso sociale, sia di servizi, e sia spesso di consapevolezza dei diritti di cittadinanza e di visione della città e dello spazio come bene collettivo da coniugare con l’interesse del singolo. 2 La finalità del paper consiste, attraverso una visione critica delle proposte in cantiere od in atto, nel tracciare possibili ipotesi di sviluppo ed individuare le linee guida per un corretto governo del territorio, considerando la forte valenza ambientale, le ricche testimonianze storiche e quindi le rilevanti potenzialità dell’area in ambito culturale, paesaggistico, turistico. Uno degli obiettivi è quello della necessità di ripensare l’identità di questi luoghi, caratterizzati per l’assenza di modernità, però immersi nelle più vaste mutazioni globali. Un percorso di ricerca che da tempo si sta seguendo attento a comprendere il rapporto tra realtà con forti valenze storiche ed ambientali e le pressanti spinte alla trasformazione legate alla contemporaneità. Considerando questo caso come paradigmatico di una diffusa condizione territoriale, espressione dei processi di antropizzazione contemporanei, si intende elaborare un modello interpretativo/progettuale che mentre enfatizza le condizioni/vincoli “al contorno” pone l’accento sulle modalità/partecipazione della formazione delle scelte.
88-87788-07-3
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/14081
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact