Well known are risks due to long exposure to asbestos, connected to the emergence of diseases that affect the respiratory system. In particular, the friable asbestos is the most dangerous element, because the fibers easily disperse and for the particular aptitude to penetrate into the respiratory system. Despite the risks mentioned above, the number of roofs of buildings containing asbestos is high in many countries. In our country there are still many buildings characterized by coatings of a mixture of cement and asbestos, also common for the characteristics of mechanical resistance and low cost of the material. This paper proposes the use of object based techniques for classifying satellite data, for the identification of buildings with roofs made by materials containing asbestos, since the legislation requires to intervene for its replacement. In particular, we suggested to integrate, right from the start, satellite imagery with cadastral data in vector format (shapefile) so as to maintain through the various procedures of segmentation and classification, the information relating to the property.

Sono ben noti i rischi dovuti alla lunga esposizione al cemento amianto cui è connesso l’insorgere di malattie che colpiscono il sistema respiratorio. In particolare, è l'amianto friabile l'elemento più pericoloso, sia perché le fibre si disperdono facilmente sia per la particolare attitudine di queste a penetrare nell’apparato respiratorio. Nonostante i rischi sopra citati, il numero di coperture di edifici contenenti amianto è alto in diverse nazioni. Nella nostra sono molti ancora gli edifici caratterizzati da rivestimenti di eternit (una miscela di cemento e amianto), diffusa anche a causa delle caratteristiche di resistenza meccanica e del basso costo del materiale. In questo lavoro si propone l’uso di tecniche di classificazione object based sul dato satellitare per l’individuazione degli edifici con coperture realizzate in materiali contenenti amianto, poiché la normativa impone di intervenire per la relativa sostituzione. In particolare, si suggerisce di integrare sin dall’inizio l’immagine da satellite con dati catastali in formato vettoriale (shapefile) così da mantenere, anche attraverso le diverse procedure di segmentazione e classificazione, l’informazione relativa alla proprietà.

Riconoscimento di asbesto nelle coperture degli edifici con analisi object-based di immagini satellitari

BARRILE, Vincenzo;
2013

Abstract

Sono ben noti i rischi dovuti alla lunga esposizione al cemento amianto cui è connesso l’insorgere di malattie che colpiscono il sistema respiratorio. In particolare, è l'amianto friabile l'elemento più pericoloso, sia perché le fibre si disperdono facilmente sia per la particolare attitudine di queste a penetrare nell’apparato respiratorio. Nonostante i rischi sopra citati, il numero di coperture di edifici contenenti amianto è alto in diverse nazioni. Nella nostra sono molti ancora gli edifici caratterizzati da rivestimenti di eternit (una miscela di cemento e amianto), diffusa anche a causa delle caratteristiche di resistenza meccanica e del basso costo del materiale. In questo lavoro si propone l’uso di tecniche di classificazione object based sul dato satellitare per l’individuazione degli edifici con coperture realizzate in materiali contenenti amianto, poiché la normativa impone di intervenire per la relativa sostituzione. In particolare, si suggerisce di integrare sin dall’inizio l’immagine da satellite con dati catastali in formato vettoriale (shapefile) così da mantenere, anche attraverso le diverse procedure di segmentazione e classificazione, l’informazione relativa alla proprietà.
978-88-903132-8-8
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/15036
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact