Una Barriera Permeabile Reattiva è una tecnica di bonifica in situ di acque di falda contaminate. Essa è costituita da un diaframma permeabile riempito di materiale reattivo che lasciandosi attraversare dall’acqua di falda, per mezzo del gradiente idraulico, immobilizza gli inquinanti al suo interno. Il ferro zero valente, che rappresenta il mezzo reattivo più utilizzato per la realizzazione delle barriere reattive, può non essere efficiente nel lungo periodo a causa dell’ostruzione dei vuoti della barriera da parte dei precipitati generati dai naturali processi di corrosione del ferro in acqua. Per ovviare a tale problema nella presente memoria viene proposta l’adozione, come mezzo reattivo, di una miscela granulare ferro zero valente/pomice la cui efficienza di trattamento nei confronti di soluzioni monocontaminate di nichel e rame e la capacità di mantenimento della conducibilità idraulica sono state verificate attraverso l’esecuzione di prove in colonna di lunga durata. I risultati sperimentali hanno dimostrato come la miscela reattiva ferro zero valente/pomice presenti le tipiche efficienze di rimozione del ferro garantendo però una migliore permeabilità della barriera a lungo termine.

Efficienza di miscele reattive ferro zero valente - pomice per la bonifica di falde contaminate da metalli pesanti

CALABRO', Paolo Salvatore;MORACI, Nicola
2011

Abstract

Una Barriera Permeabile Reattiva è una tecnica di bonifica in situ di acque di falda contaminate. Essa è costituita da un diaframma permeabile riempito di materiale reattivo che lasciandosi attraversare dall’acqua di falda, per mezzo del gradiente idraulico, immobilizza gli inquinanti al suo interno. Il ferro zero valente, che rappresenta il mezzo reattivo più utilizzato per la realizzazione delle barriere reattive, può non essere efficiente nel lungo periodo a causa dell’ostruzione dei vuoti della barriera da parte dei precipitati generati dai naturali processi di corrosione del ferro in acqua. Per ovviare a tale problema nella presente memoria viene proposta l’adozione, come mezzo reattivo, di una miscela granulare ferro zero valente/pomice la cui efficienza di trattamento nei confronti di soluzioni monocontaminate di nichel e rame e la capacità di mantenimento della conducibilità idraulica sono state verificate attraverso l’esecuzione di prove in colonna di lunga durata. I risultati sperimentali hanno dimostrato come la miscela reattiva ferro zero valente/pomice presenti le tipiche efficienze di rimozione del ferro garantendo però una migliore permeabilità della barriera a lungo termine.
978-88-97517-04-7
barriere permeabili reattive ; permeabilità; ferro zero valente
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/16280
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact