Il volume raccoglie gli atti del Convegno Internazionale A.E.D. “Il disegno della città. Opera aperta nel tempo”, organizzato dal Dipartimento di Progettazione dell'Architettura dell'Università degli Studi di Firenze e tenutosi a S. Gimignano (SI) dal 28 al 30 giugno 2002. Il testo di Domenico Mediati, mette in relazione cause storiche e ‘forme’ territoriali del sistema insediativo calabrese tra VI e XI secolo, avidenziando le influenze bizantine sull’assetto della Calabria medievale.

La “Geometria della natura” come invariante territoriale nell’assetto della Calabria bizantina

MEDIATI, Domenico
2003-01-01

Abstract

Il volume raccoglie gli atti del Convegno Internazionale A.E.D. “Il disegno della città. Opera aperta nel tempo”, organizzato dal Dipartimento di Progettazione dell'Architettura dell'Università degli Studi di Firenze e tenutosi a S. Gimignano (SI) dal 28 al 30 giugno 2002. Il testo di Domenico Mediati, mette in relazione cause storiche e ‘forme’ territoriali del sistema insediativo calabrese tra VI e XI secolo, avidenziando le influenze bizantine sull’assetto della Calabria medievale.
88-8125-727-0
Disegno; Rappresentazione; Calabria
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/16717
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact