Il volume raccoglie gli atti del Convegno Internazionale A.E.D. “Il disegno della città. Opera aperta nel tempo”, organizzato dal Dipartimento di Progettazione dell'Architettura dell'Università degli Studi di Firenze e tenutosi a S. Gimignano (SI) dal 28 al 30 giugno 2002. Il testo di Domenico Mediati, mette in relazione cause storiche e ‘forme’ territoriali del sistema insediativo calabrese tra VI e XI secolo, avidenziando le influenze bizantine sull’assetto della Calabria medievale.

La “Geometria della natura” come invariante territoriale nell’assetto della Calabria bizantina

MEDIATI, Domenico
2003

Abstract

Il volume raccoglie gli atti del Convegno Internazionale A.E.D. “Il disegno della città. Opera aperta nel tempo”, organizzato dal Dipartimento di Progettazione dell'Architettura dell'Università degli Studi di Firenze e tenutosi a S. Gimignano (SI) dal 28 al 30 giugno 2002. Il testo di Domenico Mediati, mette in relazione cause storiche e ‘forme’ territoriali del sistema insediativo calabrese tra VI e XI secolo, avidenziando le influenze bizantine sull’assetto della Calabria medievale.
88-8125-727-0
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/16717
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact