Nuove identità per la città plurale tra futuro e memoria