L’idea di concepire un laboratorio universitario basato su nuove interazioni tra attività progettuale, ricerca e didatti- ca è alla base del lavoro condotto nel LL_inP Landscape_ inProgress1, ambito di azione aperto a una visione della terza missione culturale e sociale che stabilisce un dialogo conti- nuo con i territori. Il Laboratorio si configura come uno spazio multidisciplinare d’interconnessione tra l’architettura, la città e il paesaggio, nel quale diverse figure – architetti, paesaggisti, agronomi, fotografi, artisti etc. – sono coinvolte in un’azione di conoscenza, interpretazione e progettazione dei luoghi. Il progetto Mestieri Legali rappresenta una delle sperimen tazioni del Laboratorio di ricerca Landscape_inProgress (LL_inP) condotto con il Consorzio Macramè, un’importante rete di più di trenta cooperative sociali e agricole operanti sul territorio calabrese nella sfida per l’affermazione della le- galità, in particolare attraverso la gestione dei beni confiscati alla mafia. In questo caso ricerca e impegno civile si intrecciano, ponendo al centro del lavoro la questione aperta del consistente patrimonio edilizio e agricolo confiscato in Italia, attraverso un progetto capace di affermare nuove configurazioni estetiche e funzionali e rappresenti, per un Laboratorio universitario, un impegno culturale ed etico, con al centro la riappropriazione collettiva dei luoghi.

LA QUALITÀ CONDIVISA DEL PROGETTO PAESAGGI SOLIDALI SUI BENI CONFISCATI – LABORATORI INTERNAZIONALI D’ARCHITETTURA 2018

TORNATORA, Rosa Marina
;
AMARO O
2018-01-01

Abstract

L’idea di concepire un laboratorio universitario basato su nuove interazioni tra attività progettuale, ricerca e didatti- ca è alla base del lavoro condotto nel LL_inP Landscape_ inProgress1, ambito di azione aperto a una visione della terza missione culturale e sociale che stabilisce un dialogo conti- nuo con i territori. Il Laboratorio si configura come uno spazio multidisciplinare d’interconnessione tra l’architettura, la città e il paesaggio, nel quale diverse figure – architetti, paesaggisti, agronomi, fotografi, artisti etc. – sono coinvolte in un’azione di conoscenza, interpretazione e progettazione dei luoghi. Il progetto Mestieri Legali rappresenta una delle sperimen tazioni del Laboratorio di ricerca Landscape_inProgress (LL_inP) condotto con il Consorzio Macramè, un’importante rete di più di trenta cooperative sociali e agricole operanti sul territorio calabrese nella sfida per l’affermazione della le- galità, in particolare attraverso la gestione dei beni confiscati alla mafia. In questo caso ricerca e impegno civile si intrecciano, ponendo al centro del lavoro la questione aperta del consistente patrimonio edilizio e agricolo confiscato in Italia, attraverso un progetto capace di affermare nuove configurazioni estetiche e funzionali e rappresenti, per un Laboratorio universitario, un impegno culturale ed etico, con al centro la riappropriazione collettiva dei luoghi.
9788890905476
laboratorio, sperimentazione, bene confiscato, parco
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/17519
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact