Se si considerano modelli di città dell’occidente medievale e medine si riscontrano una serie di elementi urbani del tutto simili: luoghi del potere civile, luoghi del potere religioso, luoghi di scambio, residenze. La loro disposizione all’interno dello spazio urbano determina alcune polarità generate dalla funzione e dal significato simbolico che rappresentano. Messi a confronto i due modelli si leggono in maniera evidente gerarchie, centralità, potere attrattivo di ogni singolo evento. Nelle città d’occidente l’articolata volumetria dell’architettura genera alternanza di volumi e di segni, di masse e di vuoti; nella medina l’ordine spaziale è originato dalla uniformità degli elementi che generano masse compatte ed omogenee.

Medina città compressa in trasformazione

RAFFA, Venera Paola
2010

Abstract

Se si considerano modelli di città dell’occidente medievale e medine si riscontrano una serie di elementi urbani del tutto simili: luoghi del potere civile, luoghi del potere religioso, luoghi di scambio, residenze. La loro disposizione all’interno dello spazio urbano determina alcune polarità generate dalla funzione e dal significato simbolico che rappresentano. Messi a confronto i due modelli si leggono in maniera evidente gerarchie, centralità, potere attrattivo di ogni singolo evento. Nelle città d’occidente l’articolata volumetria dell’architettura genera alternanza di volumi e di segni, di masse e di vuoti; nella medina l’ordine spaziale è originato dalla uniformità degli elementi che generano masse compatte ed omogenee.
88-89739-14-2
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/8930
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact