Per un biodiritto semplificato della nascita e della morte