La ricerca archivistica e bibliografica, nonché alcune indagini dirette sul patrimonio esistente, ha consentito di individuare nuovi nomi di artisti, architetti e fabbricatori - che si aggiungono a quelli già resi noti nel contributo pubblicato nei “Quaderni del PAU” n13-14 – che operarono in Calabria tra il XV ed i primi anni del XVII secolo. Gli ambiti sono diversi: non solo, infatti quello dell’edilizia, sia essa civile, religiosa o militare, ma anche quello degli apparati decorativi e monumentali, caratterizzati da una progettualità ed una organizzazione compositiva rapportabile a quella di un impianto architettonico.

Artisti, architetti e “mastri fabricatori”

Giuseppina Scamardì;Bruno Mussari
2002

Abstract

La ricerca archivistica e bibliografica, nonché alcune indagini dirette sul patrimonio esistente, ha consentito di individuare nuovi nomi di artisti, architetti e fabbricatori - che si aggiungono a quelli già resi noti nel contributo pubblicato nei “Quaderni del PAU” n13-14 – che operarono in Calabria tra il XV ed i primi anni del XVII secolo. Gli ambiti sono diversi: non solo, infatti quello dell’edilizia, sia essa civile, religiosa o militare, ma anche quello degli apparati decorativi e monumentali, caratterizzati da una progettualità ed una organizzazione compositiva rapportabile a quella di un impianto architettonico.
88-492-0351-9
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/8453
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact