La sentenza Brüstle della Corte di Giustizia europea in materia di brevetti sugli embrioni presenta molti aspetti nobili e positivi, ma suscita altrettanti dubbi, generando non poche incertezze in un campo di indagine particolarmente complesso. Essa forse esprime un'interpretazione esasperata di un'esigenza teoricamente giusta, ma non riesce a dare piena soluzione pratica alla delicata problematica.

La sentenza Brüstle sugli embrioni: molti pregi e… altrettanti difetti (in dialogo con Lorenza Violini)

SPADARO, Antonino
2012

Abstract

La sentenza Brüstle della Corte di Giustizia europea in materia di brevetti sugli embrioni presenta molti aspetti nobili e positivi, ma suscita altrettanti dubbi, generando non poche incertezze in un campo di indagine particolarmente complesso. Essa forse esprime un'interpretazione esasperata di un'esigenza teoricamente giusta, ma non riesce a dare piena soluzione pratica alla delicata problematica.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/9445
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact