La translatio iudicii "si schiude", ma l'abuso "per omissione" di attività processuale paralizza la pretesa risarcitoria