La necessità di acquisire informazioni dal territorio nel minor tempo possibile, a costi contenuti, trova un valido alleato negli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR) conosciuti anche come droni radio-comandati (Figura 1). In termini più generali, si parla oggi di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR) ovvero, con un termine anglosassone, di Unmanned Arial Systems (UAS), non limitando l’attenzione al solo veicolo, ma estendendo il campo anche ad altre componenti quali la radio, il pilota, la ground station e tutto l’occorrente per l’operatività.

Aeromobili a pilotaggio remoto. Potenzialità e limiti ai fini del monitoraggio di parametri infrastrutturali e del traffico

Gattuso D.
;
Malara M.;Pellicanò D. S.
2021

Abstract

La necessità di acquisire informazioni dal territorio nel minor tempo possibile, a costi contenuti, trova un valido alleato negli Aeromobili a Pilotaggio Remoto (APR) conosciuti anche come droni radio-comandati (Figura 1). In termini più generali, si parla oggi di Sistemi Aeromobili a Pilotaggio Remoto (SAPR) ovvero, con un termine anglosassone, di Unmanned Arial Systems (UAS), non limitando l’attenzione al solo veicolo, ma estendendo il campo anche ad altre componenti quali la radio, il pilota, la ground station e tutto l’occorrente per l’operatività.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/108922
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact