Among the cool-season pulse crops, lentil is worth valorising in the agro-ecosystems of the southern Italy where spring-summer drought drastically restricts the possibility of field crops choice. Nevertheless, there are little knowledge on the manner of water use and the consequences on growth, yield and water use efficiency of the species. Therefore, these aspects were studied during the two-year of researches conducted in southern Italy on two different lentil genotypes, a late commercial variety and an early landrace. The biological behaviour and the growth dynamics of the genotypes were conditioned by the diverse water availability in the vegetative and reproductive phases of the biological cycle due to the different regime of the rains which were quantitatively equivalent, but diversely distributed in the two years of the trial. Indeed, water use that was slightly lower for the early genotype rather than for the late one, differed between the years substantially in the ratio of the period before and after flowering. In the first year, pre-flowering water use was higher as a consequence of the greater amount of autumn-winter rainfall in comparison to the second year in which the higher quantity of rainwater during the spring increased post-flowering water use. The commercial variety attained higher levels of total biomass and water use efficiency for it; conversely, the landrace owing to earliness and more balanced assimilate partitioning between vegetative and reproductive plant structures produced a significantly higher amount of grains valorising more effectively the water resource.

Tra le leguminose da granella autunno-vernine, la lenticchia merita di essere valorizzata negli agrosistemi del meridione d'Italia dove l'aridità primaverile-estiva riduce drasticamente la possibilità di scelta delle colture. Tuttavia, le conoscenze sulle modalità di utilizzazione dell'acqua e le conseguenze sull'accrescimento, la produzione e l'efficienza d'uso della risorsa idrica della specie sono limitate. Pertanto, tali aspetti sono stati studiati durante un biennio di ricerche condotte nel sud d'Italia, su due differenti genotipi di lenticchia, una varietà commerciale tardiva ed una popolazione locale precoce. Il comportamento biologico e la dinamica di crescita dei genotipi sono stati condizionati dalla differente disponibilità idrica nelle fasi vegetativa e riproduttiva del ciclo biologico, conseguenza del diverso regime delle piogge che sono state quantitativamente equivalenti, ma diversamente distribuite nelle due annate di prova. Il consumo idrico, infatti, lievemente inferiore per il genotipo precoce che per quello tardivo, ha rivelato differenze tra gli anni sostanzialmente nel rapporto tra il periodo precedente e successivo alla fioritura. Nel primo anno, per effetto della maggiore piovosità autunno-vernina, i consumi idrici pre-fioritura sono risultati più elevati che nel secondo in cui, viceversa, la più consistente piovosità primaverile ha fatto aumentare i consumi idrici post-fioritura. La varietà commerciale si è distinta per i più alti livelli di biomassa totale prodotta e del relativo indice di efficienza dell'acqua; la popolazione locale, invece, soprattutto in virtù della precocità e della più equilibrata ripartizione degli assimilati tra strutture vegetative e riproduttive della pianta, ha prodotto una quantità di granella significativamente più elevata, valorizzando più efficacemente la risorsa idrica.

Consumo ed efficienza d’uso dell’acqua, accrescimento e produzione di due differenti genotipi di lenticchia in ambiente mediterraneo

PREITI, GIOVANNI;SANTONOCETO, Carmelo
2009-01-01

Abstract

Tra le leguminose da granella autunno-vernine, la lenticchia merita di essere valorizzata negli agrosistemi del meridione d'Italia dove l'aridità primaverile-estiva riduce drasticamente la possibilità di scelta delle colture. Tuttavia, le conoscenze sulle modalità di utilizzazione dell'acqua e le conseguenze sull'accrescimento, la produzione e l'efficienza d'uso della risorsa idrica della specie sono limitate. Pertanto, tali aspetti sono stati studiati durante un biennio di ricerche condotte nel sud d'Italia, su due differenti genotipi di lenticchia, una varietà commerciale tardiva ed una popolazione locale precoce. Il comportamento biologico e la dinamica di crescita dei genotipi sono stati condizionati dalla differente disponibilità idrica nelle fasi vegetativa e riproduttiva del ciclo biologico, conseguenza del diverso regime delle piogge che sono state quantitativamente equivalenti, ma diversamente distribuite nelle due annate di prova. Il consumo idrico, infatti, lievemente inferiore per il genotipo precoce che per quello tardivo, ha rivelato differenze tra gli anni sostanzialmente nel rapporto tra il periodo precedente e successivo alla fioritura. Nel primo anno, per effetto della maggiore piovosità autunno-vernina, i consumi idrici pre-fioritura sono risultati più elevati che nel secondo in cui, viceversa, la più consistente piovosità primaverile ha fatto aumentare i consumi idrici post-fioritura. La varietà commerciale si è distinta per i più alti livelli di biomassa totale prodotta e del relativo indice di efficienza dell'acqua; la popolazione locale, invece, soprattutto in virtù della precocità e della più equilibrata ripartizione degli assimilati tra strutture vegetative e riproduttive della pianta, ha prodotto una quantità di granella significativamente più elevata, valorizzando più efficacemente la risorsa idrica.
2009
Among the cool-season pulse crops, lentil is worth valorising in the agro-ecosystems of the southern Italy where spring-summer drought drastically restricts the possibility of field crops choice. Nevertheless, there are little knowledge on the manner of water use and the consequences on growth, yield and water use efficiency of the species. Therefore, these aspects were studied during the two-year of researches conducted in southern Italy on two different lentil genotypes, a late commercial variety and an early landrace. The biological behaviour and the growth dynamics of the genotypes were conditioned by the diverse water availability in the vegetative and reproductive phases of the biological cycle due to the different regime of the rains which were quantitatively equivalent, but diversely distributed in the two years of the trial. Indeed, water use that was slightly lower for the early genotype rather than for the late one, differed between the years substantially in the ratio of the period before and after flowering. In the first year, pre-flowering water use was higher as a consequence of the greater amount of autumn-winter rainfall in comparison to the second year in which the higher quantity of rainwater during the spring increased post-flowering water use. The commercial variety attained higher levels of total biomass and water use efficiency for it; conversely, the landrace owing to earliness and more balanced assimilate partitioning between vegetative and reproductive plant structures produced a significantly higher amount of grains valorising more effectively the water resource.
crescita; evapotraspirazione; Lens culinaris; produttività dell'acqua; resa in seme; evapotranspiration; growth; seed yield; water productivity
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Anastasi_2009_ CONSUMO ED EFFICIENZA D'USO DELL'ACQUA.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 474.68 kB
Formato Adobe PDF
474.68 kB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/1237
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact