È diffusamente acquisita la consapevolezza che il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini nel governo della città, e nella programmazione urbana, è condizione necessaria per la promozione di strategie politiche della Comunità. Con l’avvento del terzo millennio le città in tutto il mondo sono diventate oggetto di particolari attenzioni in quanto potenziali laboratori di nuove politiche partecipative. In Italia il fenomeno è stato percepito in occasione della istituzione delle città metropolitane, le cui finalità operative sono ancora in corso di definizione. Attualmente le ricerche che volgono alla definizione di modelli innovativi, si orientano verso le città-stato, quali ad esempio, Hong Kong, Singapore, etc., tra cui molte altre realtà urbane emergenti in molte aree del pianeta. L’evoluzione di questo nuovo modello come affermano diversi studiosi è subordinato alla istituzione di Laboratori Urbani, in cui l’uomo è di nuovo al centro dell’attenzione politica e amministrativa. I processi educativi in grado di innescare questo nuove forme innovative di governo della città sono finalizzati alla formazione di nuove competenze e, dunque, orientati verso la risoluzione dei problemi urbani. In sintesi, la ricerca si pone l’obiettivo di proporre spunti di riflessione, in una ottica legata ai temi dell’intelligence, sulla città di domani, nell’intento scientifico di individuare i diversi e molteplici elementi di conoscenza per la realizzazione di comunità resilienti.

Una urban intelligence per la governance urbana. Competenze integrate a sostegno di comunità resisilenti.

Passarelli Domenico;
2023-01-01

Abstract

È diffusamente acquisita la consapevolezza che il coinvolgimento e la partecipazione dei cittadini nel governo della città, e nella programmazione urbana, è condizione necessaria per la promozione di strategie politiche della Comunità. Con l’avvento del terzo millennio le città in tutto il mondo sono diventate oggetto di particolari attenzioni in quanto potenziali laboratori di nuove politiche partecipative. In Italia il fenomeno è stato percepito in occasione della istituzione delle città metropolitane, le cui finalità operative sono ancora in corso di definizione. Attualmente le ricerche che volgono alla definizione di modelli innovativi, si orientano verso le città-stato, quali ad esempio, Hong Kong, Singapore, etc., tra cui molte altre realtà urbane emergenti in molte aree del pianeta. L’evoluzione di questo nuovo modello come affermano diversi studiosi è subordinato alla istituzione di Laboratori Urbani, in cui l’uomo è di nuovo al centro dell’attenzione politica e amministrativa. I processi educativi in grado di innescare questo nuove forme innovative di governo della città sono finalizzati alla formazione di nuove competenze e, dunque, orientati verso la risoluzione dei problemi urbani. In sintesi, la ricerca si pone l’obiettivo di proporre spunti di riflessione, in una ottica legata ai temi dell’intelligence, sulla città di domani, nell’intento scientifico di individuare i diversi e molteplici elementi di conoscenza per la realizzazione di comunità resilienti.
2023
governance, resilienza, intelligence
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Passarelli_2023_Atti SIU_Urban Intelligence_editor.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 6.29 MB
Formato Adobe PDF
6.29 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/128186
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact