Le policy responses indicate dall’Unione Europea raccomandano il potenziamento dei trasporti verdi su ferro. nel Caso di Studio sono stati individuati due scenari da tenere presenti per l’articolazione di responses. Il primo dello status quo con prevalenza di spo-stamenti con autovetture private; il secondo di potenziamento dell’esistente ferrovia. Una completa attività di valutazione è lunga e articolata, e di questo cammino è stata percorsa una prima tappa consistente nella verifica preliminare di coerenza degli scenari possibili con piani, programmi, e progetti pregressi ovvero con il complessivo Quadro Programmatico dei Trasporti nell’area. nello specifico i contenuti del Quadro Programmatico sui Trasporti (analitica-mente esaminato) hanno indicato come tendenzialmente preferibile il secondo dei possibili scenari cioè quello che potenzia l’esistente infrastruttura su ferro integran-dola con il sistema insediativo esistente, e amplifica il servizio anche ad altri centri contigui mediante piccoli, economici e agili veicoli detti feeder.Gli incoraggianti risultati hanno verificato meta-analiticamente i considerevoli e positivi effetti che avrebbe una policy response per la mitigazione dell’urban sprawl basa-ta sul generale potenziamento dell’accessibilità del territorio. L’intervento considerato come response è una iron therapy ovvero un miglioramento dell’esistente infrastruttu-ra su ferro nel principale corridoio di spostamento (quantitativamente dimensionato) dell’area provinciale di studio con le stazioni di: Aeroporto Internazionale, Stazione Centrale, Sambiase, nicastro, Pianopoli, Marcellinara, Settingiano, Policlinico - Uni-versità - Mercati Generali - Regione, Lido, Catanzaro, longitudinale ferroviaria ionica. nei preliminari passaggi valutativi svolti, lo scenario di accessibilità e mobilità sosteni-bili del Caso di Studio sopra riportato sembra rispondere ai pre-requisiti di ammissibilità.In particolare risponde ai requisiti di ampio consenso sociale e di coerenza con piani, programmi e progetti pregressi, alle varie scale geografiche e ai diversi livelli governativi

Valutazione dell’urban sprawl e ruolo delle infrastrutture. Caso di studio nell’area centrale della Calabria

MASSIMO, Domenico Enrico
Conceptualization
;
MUSOLINO M
Methodology
;
2011

Abstract

Le policy responses indicate dall’Unione Europea raccomandano il potenziamento dei trasporti verdi su ferro. nel Caso di Studio sono stati individuati due scenari da tenere presenti per l’articolazione di responses. Il primo dello status quo con prevalenza di spo-stamenti con autovetture private; il secondo di potenziamento dell’esistente ferrovia. Una completa attività di valutazione è lunga e articolata, e di questo cammino è stata percorsa una prima tappa consistente nella verifica preliminare di coerenza degli scenari possibili con piani, programmi, e progetti pregressi ovvero con il complessivo Quadro Programmatico dei Trasporti nell’area. nello specifico i contenuti del Quadro Programmatico sui Trasporti (analitica-mente esaminato) hanno indicato come tendenzialmente preferibile il secondo dei possibili scenari cioè quello che potenzia l’esistente infrastruttura su ferro integran-dola con il sistema insediativo esistente, e amplifica il servizio anche ad altri centri contigui mediante piccoli, economici e agili veicoli detti feeder.Gli incoraggianti risultati hanno verificato meta-analiticamente i considerevoli e positivi effetti che avrebbe una policy response per la mitigazione dell’urban sprawl basa-ta sul generale potenziamento dell’accessibilità del territorio. L’intervento considerato come response è una iron therapy ovvero un miglioramento dell’esistente infrastruttu-ra su ferro nel principale corridoio di spostamento (quantitativamente dimensionato) dell’area provinciale di studio con le stazioni di: Aeroporto Internazionale, Stazione Centrale, Sambiase, nicastro, Pianopoli, Marcellinara, Settingiano, Policlinico - Uni-versità - Mercati Generali - Regione, Lido, Catanzaro, longitudinale ferroviaria ionica. nei preliminari passaggi valutativi svolti, lo scenario di accessibilità e mobilità sosteni-bili del Caso di Studio sopra riportato sembra rispondere ai pre-requisiti di ammissibilità.In particolare risponde ai requisiti di ampio consenso sociale e di coerenza con piani, programmi e progetti pregressi, alle varie scale geografiche e ai diversi livelli governativi
urban sprawl e cambiamenti modali di trasporto, sistema generale per la valutazione (SGV) e la stima,
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Massimo-Musolino_2011_Aestimum_Valutazione_editor.pdf

accesso aperto

Descrizione: Articolo principale
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.2 MB
Formato Adobe PDF
1.2 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/12958
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact