Abstract ENG A green strategy for the South can only start with the recognition of the important role played by greenery in urban settlements and other sectors of the economy and society in the South. The green deal for the south is the occasion for a major green renovation work for the area, favoring the mitigation of seismic, hydrogeological and other environmental risks that limit and very often strongly inhibit the development of good planning practices. Against this, we need quality job opportunities, generated by companies capable of competing, growing and innovating. All this is possible if virtuous processes of promotion and strengthening of networks between business and research are triggered, through the construction of a modern and competitive fabric of technology transfer in compliance with sustainability. This contribution will focus on the urban area of Cosenza. The entire Cosenza urban area has developed along the natural (waterways) and artificial (infrastructures) corridors even if there are some urban planning criticalities: residential settlements without services, large degraded and / or abandoned infrastructures, abandoned areas that would require redevelopment interventions. Abstract ITA Una strategia verde per il Sud non può che partire dal riconoscimento dell’importante ruolo svolto dal verde negli insediamenti urbani e gli altri settori dell’economia e della società nel Mezzogiorno. Il green deal per il sud è l’occasione di una grande opera di ristrutturazione verde per il territorio, favorendo la mitigazione del rischio sismico, idrogeologico ed altri rischi ambientali che limitano e molto spesso inibiscono fortemente lo sviluppo di buone pratiche pianificatorie. A fronte di ciò servono occasioni di lavoro di qualità, generate da imprese in grado di competere, crescere e innovare. Tutto ciò è possibile se si innescano processi virtuosi di promozione e rafforzamento di reti tra impresa e ricerca, attraverso la costruzione di un moderno e competitivo tessuto di trasferimento tecnologico nel rispetto della sostenibilità. Il presente contributo si concentrerà sull’area urbana cosentina. Lungo i corridoi naturali (i corsi d’acqua) ed artificiali (le infrastrutture, appunto) si è sviluppata l’intera Area urbana cosentina anche se non mancano alcune criticità urbanistiche: insediamenti residenziali privi di servizi, grandi infrastrutture degradate e/o abbandonate, aree abbandonate che necessiterebbero di interventi di riqualificazione

The development of the city through the green strategy. Cosenza, a case study/ Lo sviluppo della città attraverso la strategia verde. Il caso studio di Cosenza

Passarelli Domenico
2022-01-01

Abstract

Abstract ENG A green strategy for the South can only start with the recognition of the important role played by greenery in urban settlements and other sectors of the economy and society in the South. The green deal for the south is the occasion for a major green renovation work for the area, favoring the mitigation of seismic, hydrogeological and other environmental risks that limit and very often strongly inhibit the development of good planning practices. Against this, we need quality job opportunities, generated by companies capable of competing, growing and innovating. All this is possible if virtuous processes of promotion and strengthening of networks between business and research are triggered, through the construction of a modern and competitive fabric of technology transfer in compliance with sustainability. This contribution will focus on the urban area of Cosenza. The entire Cosenza urban area has developed along the natural (waterways) and artificial (infrastructures) corridors even if there are some urban planning criticalities: residential settlements without services, large degraded and / or abandoned infrastructures, abandoned areas that would require redevelopment interventions. Abstract ITA Una strategia verde per il Sud non può che partire dal riconoscimento dell’importante ruolo svolto dal verde negli insediamenti urbani e gli altri settori dell’economia e della società nel Mezzogiorno. Il green deal per il sud è l’occasione di una grande opera di ristrutturazione verde per il territorio, favorendo la mitigazione del rischio sismico, idrogeologico ed altri rischi ambientali che limitano e molto spesso inibiscono fortemente lo sviluppo di buone pratiche pianificatorie. A fronte di ciò servono occasioni di lavoro di qualità, generate da imprese in grado di competere, crescere e innovare. Tutto ciò è possibile se si innescano processi virtuosi di promozione e rafforzamento di reti tra impresa e ricerca, attraverso la costruzione di un moderno e competitivo tessuto di trasferimento tecnologico nel rispetto della sostenibilità. Il presente contributo si concentrerà sull’area urbana cosentina. Lungo i corridoi naturali (i corsi d’acqua) ed artificiali (le infrastrutture, appunto) si è sviluppata l’intera Area urbana cosentina anche se non mancano alcune criticità urbanistiche: insediamenti residenziali privi di servizi, grandi infrastrutture degradate e/o abbandonate, aree abbandonate che necessiterebbero di interventi di riqualificazione
networks, strategy, sustainability, development, indicators
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/131827
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact