The text aims to look at peri-urban and interstitial places between cities, defining them as "undecided places", that is, places that are still in the process of finding their own identity. Their vulnerability is the bearer of fragility and degradation, but it can also be considered as an opportunity for easy modelling of the places themselves, capable of becoming protagonists of innovative urban structures at the service of the territory. Looking first at Europe, with the definition of “Metropolitan city”, and then at the national context, the text focuses on the Delrio law, which, along with the administration of the metropolitan city, becomes an opportunity for undeniable extraordinariness from different points of view, in particular the one of urban regeneration. The most appropriate methodological approach, for the purposes of effective planning, is certainly the one that starts from the regeneration of the landscape in order to arrive at the identification of an integrated and sustainable tool in which the draft plan, through the involvement of the population and institutions involved, becomes the expression of a basically choral process of elaboration.

Il testo si propone di guardare ai luoghi periurbani e interstiziali tra le città definendoli come “luoghi indecisi”, ovvero ancora in procinto di trovare la propria identità. La loro vulnerabilità è portatrice di fragilità e degrado ma può essere vista anche come occasione di facile modellazione dei luoghi stessi, capaci di diventare quindi protagonisti di innovativi assetti urbani al servizio del territorio. Guardando prima all’Europa, con la definizione di città metropolitana, e poi al contesto nazionale, il testo si focalizza sulla legge Delrio, che con l’amministrazione della città metropolitana, diventa un’occasione di innegabile straordinarietà sotto diversi punti di vista, in particolare quello della rigenerazione urbana. L’approccio metodologico più appropriato, ai fini di una efficace pianificazione, è sicuramente quello che parte dalla rigenerazione del paesaggio per arrivare alla individuazione di uno strumento integrato e sostenibile nell’ambito del quale il progetto di piano, attraverso il coinvolgimento della popolazione e delle istituzioni coinvolte, diventa l’espressione di un processo tendenzialmente corale di elaborazione.

Una nuova centralità per la città di mezzo. A new centrality for the middle city

PASSARELLI, Domenico
2019

Abstract

Il testo si propone di guardare ai luoghi periurbani e interstiziali tra le città definendoli come “luoghi indecisi”, ovvero ancora in procinto di trovare la propria identità. La loro vulnerabilità è portatrice di fragilità e degrado ma può essere vista anche come occasione di facile modellazione dei luoghi stessi, capaci di diventare quindi protagonisti di innovativi assetti urbani al servizio del territorio. Guardando prima all’Europa, con la definizione di città metropolitana, e poi al contesto nazionale, il testo si focalizza sulla legge Delrio, che con l’amministrazione della città metropolitana, diventa un’occasione di innegabile straordinarietà sotto diversi punti di vista, in particolare quello della rigenerazione urbana. L’approccio metodologico più appropriato, ai fini di una efficace pianificazione, è sicuramente quello che parte dalla rigenerazione del paesaggio per arrivare alla individuazione di uno strumento integrato e sostenibile nell’ambito del quale il progetto di piano, attraverso il coinvolgimento della popolazione e delle istituzioni coinvolte, diventa l’espressione di un processo tendenzialmente corale di elaborazione.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Passarelli.2019.Tria.NuovaCentralita.editor.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 3.35 MB
Formato Adobe PDF
3.35 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/1343
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact