The essay analyses the interest of Viollet-le-Duc in the relationship between decorative painting and architecture in French medieval buildings. This interest is documented by many of Viollet-le-Duc’s studies in which he tries to find the basic rules used by medieval painters to find the harmony of decorative painting. His purpose was to apply these rules in the restoration of medieval historic buildings. From the analyses of these studies, a new, modern interpretation of medieval conception and classification of colour emerges. In this sense, the studies of Prosper Mérimée, often quoted by Viollet-le-Duc both in the Dictionnaire raisonné de l’architecture française du XIe au XVIe siècle and in the Entretiens sur l’architecture, are also revealing. To demonstrate this thesis, analyses of the restoration of Notre-Dame in Paris is useful. The project of the new paintings realized by Violletle-Duc in the chapels, today partially preserved, clearly shows the result of a new interpretation of medieval techniques and methods for buildings decoration.

Il saggio è incentrato sul tema della pittura applicata all’architettura francese del Medioevo esplicitato in diversi scritti di Eugène Emmanuel Viollet-le-Duc soffermandosi, in particolare, sulla sola questione della pittura d’ornamento o decorazione dipinta. L’autore si propone di trovare le regole fondamentali dell’armonia della pittura decorativa degli artisti del Medioevo per poterle applicare nei suoi interventi di restauro architettonico. Emerge con evidenza la proiezione sulle immagini prodotte nei secoli medievali di definizioni, concezioni e classificazioni del colore che non sono più quelle della società del Medioevo ma della sua contemporaneità. Fondamentali risultano essere le riflessioni di Prosper Mérimée a cui spesso rimandano i contributi pubblicati sia nel Dictionnaire raisonné de l’architecture française du XIe au XVIe siècle che negli Entretiens sur l’architecture. Quale esempio applicativo si presenta l’impostazione di progetto delle pitture murali eseguite nelle cappelle di Notre Dame de Paris

Viollet Le Duc e la decorazione policroma nell'architettura neogotica. Le cappelle di Notre Dame de Paris

QUATTROCCHI A.
2017

Abstract

Il saggio è incentrato sul tema della pittura applicata all’architettura francese del Medioevo esplicitato in diversi scritti di Eugène Emmanuel Viollet-le-Duc soffermandosi, in particolare, sulla sola questione della pittura d’ornamento o decorazione dipinta. L’autore si propone di trovare le regole fondamentali dell’armonia della pittura decorativa degli artisti del Medioevo per poterle applicare nei suoi interventi di restauro architettonico. Emerge con evidenza la proiezione sulle immagini prodotte nei secoli medievali di definizioni, concezioni e classificazioni del colore che non sono più quelle della società del Medioevo ma della sua contemporaneità. Fondamentali risultano essere le riflessioni di Prosper Mérimée a cui spesso rimandano i contributi pubblicati sia nel Dictionnaire raisonné de l’architecture française du XIe au XVIe siècle che negli Entretiens sur l’architecture. Quale esempio applicativo si presenta l’impostazione di progetto delle pitture murali eseguite nelle cappelle di Notre Dame de Paris
The essay analyses the interest of Viollet-le-Duc in the relationship between decorative painting and architecture in French medieval buildings. This interest is documented by many of Viollet-le-Duc’s studies in which he tries to find the basic rules used by medieval painters to find the harmony of decorative painting. His purpose was to apply these rules in the restoration of medieval historic buildings. From the analyses of these studies, a new, modern interpretation of medieval conception and classification of colour emerges. In this sense, the studies of Prosper Mérimée, often quoted by Viollet-le-Duc both in the Dictionnaire raisonné de l’architecture française du XIe au XVIe siècle and in the Entretiens sur l’architecture, are also revealing. To demonstrate this thesis, analyses of the restoration of Notre-Dame in Paris is useful. The project of the new paintings realized by Violletle-Duc in the chapels, today partially preserved, clearly shows the result of a new interpretation of medieval techniques and methods for buildings decoration.
Viollet Le Duc; polychromy; neogothic
Viollet Le Duc; policromia; neogotico
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Quattrocchi_2017_Archistor_Viollet_Le_Duc_editor.pdf

accesso aperto

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 1.2 MB
Formato Adobe PDF
1.2 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/3466
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? 0
social impact