Domenico Farias e il mondo accademico: un rapporto “stretto” e “distaccato”