Il “concepito”: questo sconosciuto…