Il rilancio della questione urbana all'interno delle politiche di sviluppo regionale rappresenta un elemento significativo della svolta strategica delle politiche di coesione, attraverso una spinta più competitiva che solo le città sono in gradi di avviare. Il controllo della qualità spaziale nella scelta allocativa delle risorse finanziarie pubbliche diventa un elemento di integrazione tra le scelte programmatiche e la definizione delle trasformazioni che tale scelte innescano. L’articolo illustra la centralità che la pianificazione strategica ha acquisito per la definizione di vsion di sviluppo urbano per le città, presentando le nuove linee guida che il CIPE ha predisposto per le aree urbane al fine di costruire piani strategici in linea sia con gli orientamenti comunitari, sia con gli indirizzi che ogni regione ha definito nei programmi di sviluppo per le città. L’elemento innovativo che si evince è il necessario collegamento tra programmazione e configurazione spaziale delle trasformazioni che la stessa programmazione attiva, seguendo l’approccio place-based.

il contributo della qualità spaziale nella programmazione delle risorse in Campania oltre l'asse città

BEVILACQUA C
2005

Abstract

Il rilancio della questione urbana all'interno delle politiche di sviluppo regionale rappresenta un elemento significativo della svolta strategica delle politiche di coesione, attraverso una spinta più competitiva che solo le città sono in gradi di avviare. Il controllo della qualità spaziale nella scelta allocativa delle risorse finanziarie pubbliche diventa un elemento di integrazione tra le scelte programmatiche e la definizione delle trasformazioni che tale scelte innescano. L’articolo illustra la centralità che la pianificazione strategica ha acquisito per la definizione di vsion di sviluppo urbano per le città, presentando le nuove linee guida che il CIPE ha predisposto per le aree urbane al fine di costruire piani strategici in linea sia con gli orientamenti comunitari, sia con gli indirizzi che ogni regione ha definito nei programmi di sviluppo per le città. L’elemento innovativo che si evince è il necessario collegamento tra programmazione e configurazione spaziale delle trasformazioni che la stessa programmazione attiva, seguendo l’approccio place-based.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Bevilacqua_2005_Urbanistica dossier_metropoli.pdf

non disponibili

Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Tutti i diritti riservati (All rights reserved)
Dimensione 1.05 MB
Formato Adobe PDF
1.05 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/5026
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact