Mondo, diritto e globalizzazione. A proposito di Irti e Romano