This paper presents a research on geometric, symbolic and formal hybridizations between the different cultures of the Mediterranean. In particular, it focuses on some religious architecture in this area, the geographical centre of a wide cultural universe. In this area there is a synthesis between different visions and spiritual aspirations. The studies on the religious and cosmological symbolism of René Guenon, Mircea Eliade, Renzo Manetti and others, highlight recurring geometric and symbolic elements: the square and the cube are expression of the substantiality of the earth; the circle and the sphere symbolize the celestial transcendence; the octagon denotes mediation and relationship between immanent and transcendent. Later, they will be joined by the symbol, par excellence, of Christianity: the cross. These geometric shapes will be the foundation of religious architecture which, between Islam and Christianity, expressed a common spiritual aspiration, in different and often syncretic ways. The research develops in various steps: identification and classification according to chronological and morphological characteristics and in relation to the prevailing architectural influences; survey with instrumental (laser scanner) and photogrammetric (terrestrial and drone shooting) methods; insights and analysis that highlight geometric matrices and spatial conformations, for the development of a formal and symbolic vocabulary of Mediterranean architectural hybridizations.

Il presente paper espone una ricerca sulle ibridazioni geometriche, simboliche e formali tra le diverse culture del Mediterraneo. In particolare, si concentra su alcune architetture religiose presenti in quest’area, centro geografico di un ampio universo culturale e sintesi di diverse sensibilità e aspirazioni spirituali. Gli studi sulla simbologia religiosa e cosmologica di Coomaraswamy, Eliade, Guénon, Hautecoeur, Manetti evidenziano costanti geometriche simboliche ricorrenti: quadrato e cubo espressione della sostanzialità della terra; il cerchio e la sfera manifestazione della trascendenza celeste; l’ottagono figura di mediazione e relazione tra immanente e trascendente. Ad essi si unirà anche il simbolo per eccellenza della cristianità: la croce. Tali forme geometriche saranno il fondamento delle architetture religiose che, tra islam e cristianesimo, in modi diversi e spesso sincretici, declineranno una comune aspirazione spirituale. La ricerca si sviluppa in varie fasi: individuazione e classificazione degli edifici religiosi in funzione delle loro caratteristiche cronologiche, morfologiche e in relazione alle influenze architettoniche prevalenti; rilievo dei manufatti religiosi con metodi strumentali (laser scanner) e fotogrammetrici (riprese terrestri e da drone); approfondimenti ed analisi che evidenziano matrici geometriche e conformazioni spaziali, utili alla costruzione di un vocabolario formale e simbolico delle ibridazioni architettoniche mediterranee.

Domes in the central Mediterranean. Geometric syncretism and cultural hybridizations

Domenico Mediati;Daniele Colistra;Marinella Arena
2020

Abstract

Il presente paper espone una ricerca sulle ibridazioni geometriche, simboliche e formali tra le diverse culture del Mediterraneo. In particolare, si concentra su alcune architetture religiose presenti in quest’area, centro geografico di un ampio universo culturale e sintesi di diverse sensibilità e aspirazioni spirituali. Gli studi sulla simbologia religiosa e cosmologica di Coomaraswamy, Eliade, Guénon, Hautecoeur, Manetti evidenziano costanti geometriche simboliche ricorrenti: quadrato e cubo espressione della sostanzialità della terra; il cerchio e la sfera manifestazione della trascendenza celeste; l’ottagono figura di mediazione e relazione tra immanente e trascendente. Ad essi si unirà anche il simbolo per eccellenza della cristianità: la croce. Tali forme geometriche saranno il fondamento delle architetture religiose che, tra islam e cristianesimo, in modi diversi e spesso sincretici, declineranno una comune aspirazione spirituale. La ricerca si sviluppa in varie fasi: individuazione e classificazione degli edifici religiosi in funzione delle loro caratteristiche cronologiche, morfologiche e in relazione alle influenze architettoniche prevalenti; rilievo dei manufatti religiosi con metodi strumentali (laser scanner) e fotogrammetrici (riprese terrestri e da drone); approfondimenti ed analisi che evidenziano matrici geometriche e conformazioni spaziali, utili alla costruzione di un vocabolario formale e simbolico delle ibridazioni architettoniche mediterranee.
This paper presents a research on geometric, symbolic and formal hybridizations between the different cultures of the Mediterranean. In particular, it focuses on some religious architecture in this area, the geographical centre of a wide cultural universe. In this area there is a synthesis between different visions and spiritual aspirations. The studies on the religious and cosmological symbolism of René Guenon, Mircea Eliade, Renzo Manetti and others, highlight recurring geometric and symbolic elements: the square and the cube are expression of the substantiality of the earth; the circle and the sphere symbolize the celestial transcendence; the octagon denotes mediation and relationship between immanent and transcendent. Later, they will be joined by the symbol, par excellence, of Christianity: the cross. These geometric shapes will be the foundation of religious architecture which, between Islam and Christianity, expressed a common spiritual aspiration, in different and often syncretic ways. The research develops in various steps: identification and classification according to chronological and morphological characteristics and in relation to the prevailing architectural influences; survey with instrumental (laser scanner) and photogrammetric (terrestrial and drone shooting) methods; insights and analysis that highlight geometric matrices and spatial conformations, for the development of a formal and symbolic vocabulary of Mediterranean architectural hybridizations.
Domes; Geometric symbolism; Cultural hybridizations; Islamic architecture; Byzantine architecture
Cupole; Simbolismo geometrico; Ibridazioni; Architettura islamica; Architettura bizantina
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
MEDIATI_2020_DISEGNARECON_DOMES_editor.pdf

accesso aperto

Descrizione: Versione dell'Editore - OPEN ACCESS
Tipologia: Versione Editoriale (PDF)
Licenza: Creative commons
Dimensione 8.24 MB
Formato Adobe PDF
8.24 MB Adobe PDF Visualizza/Apri

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/20.500.12318/80822
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus 1
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact