Il lavoro integra quanto già apparso nei numeri 2 e 3 dei “Quaderni del PAU”. Esso, nella sua prima parte, tratta più approfonditamente dell’altare maggiore (sezione a cura di Bruno Mussari), dando finalmente notizia del nome del suo valentissimo artefice: Giovan Antonio Nicoletta da Rogliano. La seconda parte, curata da Giuseppina Scamardì, è invece rivolta alla chiesa ed alle sue vicende costruttive fino al XVIII secolo, grazie al materiale documentario inedito, rintracciato nell’Archivio di Stato di Catanzaro. Da esso si evince che le maestranze di Rogliano lavoravano abitualmente a Belcastro. Tra di loro si ricordano Giovan Domenico Vangeri, autore tra l’altro, della sistemazione della chiesa di S.Francesco d’Assisi a Cosenza, che lavora nella SS.Annunziata nella seconda metà del XVII secolo e una intera famiglia di costruttori, i Nicoletta, già affermatisi come progettisti ed esecutori del Palazzo del Principe Cavalcanti a Rota Greca.

La chiesa dell’Annunziata a Belcastro

Giuseppina Scamardì;Bruno Mussari
1999

Abstract

Il lavoro integra quanto già apparso nei numeri 2 e 3 dei “Quaderni del PAU”. Esso, nella sua prima parte, tratta più approfonditamente dell’altare maggiore (sezione a cura di Bruno Mussari), dando finalmente notizia del nome del suo valentissimo artefice: Giovan Antonio Nicoletta da Rogliano. La seconda parte, curata da Giuseppina Scamardì, è invece rivolta alla chiesa ed alle sue vicende costruttive fino al XVIII secolo, grazie al materiale documentario inedito, rintracciato nell’Archivio di Stato di Catanzaro. Da esso si evince che le maestranze di Rogliano lavoravano abitualmente a Belcastro. Tra di loro si ricordano Giovan Domenico Vangeri, autore tra l’altro, della sistemazione della chiesa di S.Francesco d’Assisi a Cosenza, che lavora nella SS.Annunziata nella seconda metà del XVII secolo e una intera famiglia di costruttori, i Nicoletta, già affermatisi come progettisti ed esecutori del Palazzo del Principe Cavalcanti a Rota Greca.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/20.500.12318/4851
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact